Commemorare Dante oggi: innovare restando nel solco della tradizione.

La Maremma per Dante” è l’evento che si è svolto giovedì 15 luglio nel cortile del Centro Studi Don Pietro Fanciulli in via Scarabelli a Porto S. Stefano L’incontro si inserisce nel contesto del Progetto “La Maremma per Dante, Cultura per la vita 1321 – 2021 che promuove la conoscenza della storia locale in rapporto alla figura di Dante Alighieri. Hanno portato le loro esperienze con il Sommo Poeta di cui ricorre il 700° anniversario della morte, Renata Adriana Bruschi e Hubert Corsi. Renata Bruschi è coordinatrice del progetto culturale “La Maremma per Dante, cultura per la vita 1321- 2021” ed è anche insegnante di italiano e latino alle scuole superiori di Milano e Grosseto ed, all’estero, in Eritrea e Argentina. Nella fattispecie, al Centro Studi, relazionerà su “Commemorare Dante oggi: innovare restando nel solco della tradizione”. Hubert Corsi, già sindaco di Monte Argentario dal 1985 al 1995, si soffermerà sulla figura del suo predecessore Ettore Zolesi quale “dantista santostefanese”.