Maremma IN Diretta – Mostra dantesca al Cassero

Lunedì 18 Ottobre è andata in onda la 361 puntata di Maremma IN Diretta: “COME L’UOM S’ETTERNAUna mostra al Cassero e altre iniziative a conclusione dell’anno dantesco. Relatori della diretta: FRANCESCO DONATI – Presidente “La Maremma per Dante”, LETIZIA STAMMATI – Organizzatrice Mostra Documentaria, FRANCESCA GAROFALO – Presidente Atelier dei Sogni, GIACOMO MOSCATO – Laboratorio Teatrale Ridi Pagliaccio.

La registrazione della diretta è disponibile qui!

Divina Commedia e immaginario figurativo

Dalle immagini ai versi, dalla poesia alla figurazione
Conferenza di Vera Giommoni

Giovedì 14 ottobre, alle ore 17 presso la Sala Conferenze del Museo di Storia Naturale di Grosseto, Strada Corsini 5, la professoressa Vera Giommoni ha tenuto la conferenza ‘Divina Commedia e immaginario figurativoper illustrare il rapporto tra immagini pittoriche e versi danteschi. 

Due sono stati gli itinerari dell’immaginario figurativo all’interno della Divina Commedia, a commento della capacità di Dante di pensare per immagini e di trasformare le immagini in pensiero, secondo l’ottica immagine / idea medievale.

In primo luogo Dante, attento osservatore di ogni forma d’arte e disegnatore egli stesso, aveva forgiato la propria sensibilità sulle immagini evocative delle basiliche ravennate e dei manoscritti miniati, dall’altissimo contenuto simbolico, ricorrente in tutte le manifestazioni artistiche del contesto storico-culturale dell’epoca. L’esperienza sensibile ha fornito materia figurativa poetica alla sua ispirazione. Al contempo, le parole dei canti danteschi divennero simboli, quasi corporei, dalla massima suggestività, grazie alle restituzioni pittoriche che molti artisti ne hanno dato nel corso della Storia dell’Arte, incarnando l’immaginario collettivo del proprio contesto storico-culturale. 

La conferenza forma parte delle iniziative organizzate dal Comitato Celebrativo “La Maremma per Dante” per rendere omaggio alla grandezza dell’opera dantesca a settecento anni dalla morte dell’autore.

Come l’uom s’etterna – Mostra documentaria bibliografica

La Mostra Documentaria e Bibliografica allestita al Cassero e visitabile dal 9 Ottobre, giornata inaugurale, al 30 ottobre, si propone di testimoniare quanto è stato elaborato dalla metà del Novecento ad oggi nel nostro territorio, sul piano della riflessione critica e della produzione creativa intorno a Dante Alighieri, alla lingua italiana, all’epoca Medievale di riferimento.

Sono quindi esposte nei vari locali pubblicazioni, appunti, immagini, sculture, oggetti e tavole di natura eterogenea, video, materiali selezionati con criteri di sinteticità, a scopo esemplificativo. Molte le collaborazioni con “La Maremma per Dante” e la “Società Dante Alighieri” nella realizzazione della Mostra e del Catalogo, curati da Letizia Stammati. Le visite potranno essere effettuate nei giorni di giovedì, venerdì, sabato, con orario 16,30 /19,30: su prenotazione delle scuole o di gruppi composti da un minimo di 10 persone, l’apertura avverrà anche in momenti e tempi diversi. All’interno degli spazi predisposti, si svolgeranno in giorni stabiliti brevi eventi teatrali e musicali.

Inoltre, qui di seguito, sono disponibili le locandine aggiornate dei prossimi eventi: una riguarda gli eventi al Cassero, l’altra con gli orari e i numeri di cellulare per la prenotazione delle visite alla Mostra (o durante la mattina o in giorni diversi da quelli di apertura; possono prenotarsi scuole o gruppi di un minimo di 8 /10 persone).

Relativamente a quanto appena trascorso, riportiamo anche alcuni scatti riguardanti le giornate passate, l’inaugurazione del 9 ottobre e i tanti materiali disponibili per la vostra visita alla mostra d’arte: ‘I grandi personaggi di Dante‘ con Giacomo Moscato, esposizione di manoscritti e documenti, la trascrizione a mano in scrittura Trecentesca della Divina Commedia a cura di Giotto Minucci, esposizione di abiti del Medioevo, cuciti a mano da Francesca Garofalo, grappe dedicate agli eventi di “Maremma per Dante“, offerte dalla distilleria Nannoni, esposizione di opere Dante e Beatrice di Daniele Govi e il serpente di Gianpiero Fabbrizzi.

Dante e Puccini: i due toscanacci

Venerdì 17 settembre, presso la pluripremiata Distilleria Nannoni, si è svolta la conferenza intitolata “Dante e Puccini: i due toscanacci”.

L’evento è stato organizzato dalla Società Dante Alighieri, all’interno delle celebrazioni dantesche e in collaborazione con La Maremma per Dante. L’argomento della conferenza è stato curato ed esposto da Carla Gualandi che si è avvalsa dell’interpretazione di Marco Monaci, Francesco Bartalucci e del supporto di Nedo Mari.

Gli ospiti presenti hanno partecipato ad un evento di rilievo, scoprendo non solo i contenuti culturali dedicati all’evento, ma entrando anche in contatto con un magnifico luogo della Maremma riconosciuto in tutto il mondo per i suoi distillati. Infatti, per l’occasione, la titolare e mastro-distillatore della Distilleria Nannoni, Priscilla Occhipinti, ha offerto ai presenti degustazioni delle sue grappe.

Weekend medievale a Sovana

Il fine settimana appena trascorso è stato ricchissimo di eventi. Il bellissimo borgo di Sovana è stato protagonista del weekend medievale delle iniziative del Comitato Celebrativo La Maremma per Dante. Gli eventi hanno riguardato conferenze, rappresentazioni teatrali, workshop di scrittura creativa, visite guidate alla scoperta del borgo e, come da tradizione, l’annullo filatelico.

Annullo filatelico a Roccalbegna

Si è appena concluso un altro bellissimo weekend medievale. Questa volta, il luogo protagonista delle iniziative legate alla commemorazione del Sommo Poeta è stato il borgo di Roccalbegna. Da venerdì 6 agosto a domenica 8, il programma del fine settimana medievale ha incluso: corteo storico, percorsi guidati, conferenza (Lorenzo Del Monte, Gilia Pandolfi), concerto jazz con Banda Larga, estemporanea di poesia con Mauro Chechi e Francesco Burroni. Infine, notturno per le vie del borgo. Ovviamente, non è mancata l’attenzione per l’annullo filatelico insieme al Sindaco Andrea Galli e Carlo Rispoli.

Santa Fiora: l’annullo filatelico apre il “Fine settimana dantesco”

Tante iniziative dedicate alla scoperta del sommo poeta il 31 luglio e l’1 agosto nel borgo amiatino.

Sabato 31 luglio, alle ore 11, con la cerimonia e l’annullo filatelico, si è ufficialmente aperto il “Fine settimana medievale” a Santa Fiora, organizzato nel contesto delle celebrazioni per il VII centenario dalla morte di Dante Alighieri. Le iniziative promosse dal Comitato Celebrativo La Maremma per Dante, in collaborazione con il Comune si sono svolte sia durante la giornata di sabato che in quella di domenica 1 agosto.

La Maremma per Dante” ha ricevuto il patrocinio da parte del Comitato Nazionale per le celebrazioni dei 700 anni dalla morte di Dante Alighieri, della Regione Toscana, del Pontificio Collegio della Cultura, dell’Associazione Museo Casa di Dante, della Provincia di Grosseto, del Dipartimento di Scienze storiche e beni culturali dell’UNISI, dell’Ufficio Scolastico Regionale per la Toscana. Il Comitato Celebrativo, stimolato da Poste Italiane, ha condiviso l’idea di un annullo speciale per ognuna delle 7 località della Maremma citate da Dante nella Divina Commedia, a testimonianza della presenza, del ruolo letterario e di quello storico del territorio nella narrazione dantesca. In tutto sono state commissionate a Carlo Rispoli sette cartoline, una per ogni località, ed è bellissima l’immagine dedicata a Santa Fiora, che è stata oggetto dell’annullo filatelico nella giornata di sabato 31 luglio, in piazza Giuseppe Garibaldi.

Sempre durante la stessa giornata, in piazza Garibaldi, si è tenuta la conferenza dal titolo “Gli Aldobrandeschi di Santa Fiora”, a cura di Michele Nucciotti, professore associato di Archeologia cristiana e medievale dell’Università di Firenze. E a seguire, alle 19, la presentazione del libro “La geografia di Dante. Toscana e Italia, città e luoghi nella Divina Commedia”, di Leonardo Rombai e Margherita Azzari.

Domenica 1 agosto, si sono svolte altre interessanti attività quali il corso di scrittura creativa con Paola Alberti e la passeggiata per la Santa Fiora di Dante Alighieri a cura della guida Fabiola Favilli. Il fine settimana dantesco si è chiuso al Convento della Selva di Santa Fiora con lo spettacolo dal titolo: “Le donne di Dante”. Infine, osservazione della volta celeste con il professor Vincenzo Millucci dell’osservatorio astronomico dell’Università di Siena.

Weekend medievale – Castell’Azzara & Selvena

Castell’Azzara e Selvena hanno dedicato un intero fine settimana alle iniziative dantesche. L’apertura del weekend medievale è avvenuta venerdì 23 luglio alle ore 16.00 a Castell’Azzara con il saluto del Sindaco Maurizio Coppi, il vicesindaco e assessore al Turismo e alla Cultura Massimiliano Nannoni, i rappresentanti degli enti locali coinvolti nell’organizzazione e la referente Sonia Bonari per il Comitato Celebrativo La Maremma per Dante. A seguire, sabato 24 luglio si è svolto a Selvena l’annullo filatelico.

“Il focus del Comitato è la cittadinanza attiva e la valorizzazione della cultura locale per lo sviluppo del territorio. Il Comitato intende sottolineare le eccellenze locali, come dimostrano gli appuntamenti culturali e le mostre d’arte allestite per questa occasione”

Castell’Azzara e Selvena hanno dato un’impronta partecipata e stimolante al Fine Settimana Medievale, alternando letture, percorsi guidati, concerti, mostre, arte, musica e conferenze.

MusicAntica Magliano

A seguito del concerto tenutosi sabato 17 luglio, riproponiamo l’intervento in diretta di Marco Pane che ha presentato l’Associazione Le Muse del Nespolo e la VI edizione del Festival MusicAntica, diretto da Guido Morini.

MusicAntica ha celebrato Dante con un concerto di musica medievale a Magliano. La serata è stata apprezzata dal pubblico per l’originalità del programma e la scelta dei testi selezionati e letti da Laetitia Aggravi e Marco Pane.

Una vera e propria immersione nelle atmosfere medievali, resa magnifica dalla suggestione dell’ambiente, dai testi ascoltati e dalle magistrali interpretazioni di Enea Sorini e Peppe Frana.

Commemorare Dante oggi: innovare restando nel solco della tradizione.

La Maremma per Dante” è l’evento che si è svolto giovedì 15 luglio nel cortile del Centro Studi Don Pietro Fanciulli in via Scarabelli a Porto S. Stefano L’incontro si inserisce nel contesto del Progetto “La Maremma per Dante, Cultura per la vita 1321 – 2021 che promuove la conoscenza della storia locale in rapporto alla figura di Dante Alighieri. Hanno portato le loro esperienze con il Sommo Poeta di cui ricorre il 700° anniversario della morte, Renata Adriana Bruschi e Hubert Corsi. Renata Bruschi è coordinatrice del progetto culturale “La Maremma per Dante, cultura per la vita 1321- 2021” ed è anche insegnante di italiano e latino alle scuole superiori di Milano e Grosseto ed, all’estero, in Eritrea e Argentina. Nella fattispecie, al Centro Studi, relazionerà su “Commemorare Dante oggi: innovare restando nel solco della tradizione”. Hubert Corsi, già sindaco di Monte Argentario dal 1985 al 1995, si soffermerà sulla figura del suo predecessore Ettore Zolesi quale “dantista santostefanese”.