MusicAntica Magliano

A seguito del concerto tenutosi sabato 17 luglio, riproponiamo l’intervento in diretta di Marco Pane che ha presentato l’Associazione Le Muse del Nespolo e la VI edizione del Festival MusicAntica, diretto da Guido Morini.

MusicAntica ha celebrato Dante con un concerto di musica medievale a Magliano. La serata è stata apprezzata dal pubblico per l’originalità del programma e la scelta dei testi selezionati e letti da Laetitia Aggravi e Marco Pane.

Una vera e propria immersione nelle atmosfere medievali, resa magnifica dalla suggestione dell’ambiente, dai testi ascoltati e dalle magistrali interpretazioni di Enea Sorini e Peppe Frana.

Commemorare Dante oggi: innovare restando nel solco della tradizione.

La Maremma per Dante” è l’evento che si è svolto giovedì 15 luglio nel cortile del Centro Studi Don Pietro Fanciulli in via Scarabelli a Porto S. Stefano L’incontro si inserisce nel contesto del Progetto “La Maremma per Dante, Cultura per la vita 1321 – 2021 che promuove la conoscenza della storia locale in rapporto alla figura di Dante Alighieri. Hanno portato le loro esperienze con il Sommo Poeta di cui ricorre il 700° anniversario della morte, Renata Adriana Bruschi e Hubert Corsi. Renata Bruschi è coordinatrice del progetto culturale “La Maremma per Dante, cultura per la vita 1321- 2021” ed è anche insegnante di italiano e latino alle scuole superiori di Milano e Grosseto ed, all’estero, in Eritrea e Argentina. Nella fattispecie, al Centro Studi, relazionerà su “Commemorare Dante oggi: innovare restando nel solco della tradizione”. Hubert Corsi, già sindaco di Monte Argentario dal 1985 al 1995, si soffermerà sulla figura del suo predecessore Ettore Zolesi quale “dantista santostefanese”.

Su e giù per l’altrui scale

Evento di promozione sportiva, sociale e culturale del 4 luglio 2021 a cura del Comitato celebrativo de “La Maremma per Dante”

Descrizione dell’evento: Escursione a piedi (circa 6 km – durata circa 3 ore) nei pressi di Santa Fiora. La guida turistica Carolina Sartoni ha illustrato gli edifici storici e altre testimonianze del periodo aldobrandesco. Insieme agli accompagnatori UISP, gli istruttori per le attività sportive e ludico motorie, i partecipanti hanno percorso un breve circuito sul cono del Monte Amiata, nei dintorni di Santa Fiora.

Foto di Giovanni Pettinari e Sonia Bonari

Un ringraziamento alla UISP, a Sergio Perugini e a Giovanni Pettinari.
Un sentito grazie anche a Carolina Sartoni, a Claudia Lepri e a Giuseppe Tintori, per averci fatto percorrere sentieri immersi nel verde secolare del Monte Amiata, immaginando com’era la zona ai tempi di Dante.

Annullo filatelico per le Celebrazioni Dantesche in Maremma

Per le località citate da Dante nella Commedia, incluse nel programma dei fine settimana medievali organizzato dal Comitato Celebrativo “La Maremma per Dante”.


Dopo il riconoscimento prestigioso del patrocinio da parte del Comitato Nazionale per le celebrazioni dei  700 anni dalla morte di Dante,

“La Maremma per Dante” stimolata da Poste Italiane e collaborando con la stessa ha condiviso l’idea di un annullo speciale filatelico per le località della Maremma citate da Dante nella Commedia a testimonianza della presenza, del ruolo letterario e di quello storico del nostro territorio nella narrazione dantesca. L’evento filatelico accompagna i numerosi Fine Settimana Medievali previsti nel calendario di “La Maremma per Dante” ad iniziare dal 24 giugno a Campagnatico, per terminare a settembre a Gavorrano.

L’appuntamento filatelico poteva essere collocato solo durante le iniziative dei fine settimana medievali, in quanto momento di valorizzazione del territorio durante un’attività sociale di approfondimento culturale e di scoperte artistiche, quindi momento perfetto per ospitare la cerimonia di annullo filatelico. Il bollo dedicato ha un significato di grande rilevanza per i collezionisti di tutto il mondo, inoltre l’oggetto dell’annullo ha un particolare valore artistico. Le sette cartoline, che costituiscono una serie, rappresentano ciascuna l’immagine del singolo comune citato da Dante e sono realizzate da Carlo Rispoli per “La Maremma per Dante”.

Con l’annullo speciale  destinato a rimanere in modo duraturo, diamo un valore aggiunto al coinvolgimento del territorio in occasione del settimo centenario delle celebrazioni dantesche. Tale impegno era doveroso per ribadire l’importanza dell’identità del territorio.

(Fonte articolo: MaremmaNews)

‘Il filo racconta’: la mostra curata dal club del ricamo

È stata inaugurata ieri pomeriggio, la mostra “Il filo racconta”, allestita nella sala San Lorenzo del palazzo vescovile di Grosseto dal club del ricamo e delle arti femminili. Il taglio del nastro, presente il Vescovo Rodolfo, amministratore apostolico di Grosseto, ha avuto luogo nell’atrio dell’Episcopio.

Una sezione dell’esposizione è dedicata a Dante e ai legami della Commedia con la Maremma, nel settecentenario dalla morte del sommo poeta. Il club, infatti, ha aderito fin da principio a “La Maremma per Dante”, come ha ricordato Renata Adriana Bruschi, coordinatrice del progetto culturale “La Maremma per Dante”.

La mostra resterà aperta fino a domenica 27 giugno, ogni giorno, dalle 17 alle 20 con accesso da corso Carducci 11. Gli ingressi saranno scaglionati. Il club del ricamo, sorto nel 1999, mette insieme donne con la passione per queste attività, col desiderio di tenerle vive e riproporle in interpretazioni più attuali. Quanto raccolto dal club con le sue iniziative è sempre devoluto in beneficenza.

(Fonte articolo: MaremmaNews)